Come purificare e ricaricare i nostri cristalli – 5 consigli pratici

Quando ci prendiamo cura dei nostri cristalli, ci prendiamo cura di noi stessi. Purificare le pietre che utilizziamo, o che teniamo in casa, permette di allontanare da esse le vibrazioni che potrebbero non armonizzarsi con i nostri intenti.

Grazie a questa guida pratica scoprirai come resettare e rigenerare, le energie dei tuoi cristalli, che saranno così nuovamente privi di contaminazioni o disequilibri.

Come purificare i cristalli

1. Acqua corrente

Il più istintivo e semplice dei metodi di purificazione è sicuramente quello di posizionare i cristalli direttamente sotto l’acqua corrente del rubinetto per qualche minuto.

È chiaro che, se le circostanze lo consentono, possiamo sempre fare affidamento alla Natura e alle sue forze: ad esempio purificando le nostre pietre nell’acqua di un ruscello, o di un fiume; oppure lasciandole in sicurezza sotto la pioggia, approfittando dei giorni di maltempo.


Esistono tuttavia alcune pietre che non dovrebbero mai entrare in contatto con l’acqua, poichè rischierebbero di rovinarsi. Tra queste possiamo elencare Azzurrite, Ambra, Selenite, Zolfo, Crisopasio e soprattutto la Tormalina Nera.

2. Incenso

Bruciare l’incenso è uno dei più antichi metodi di purificazione. Il Frankincense, ad esempio, è utilizzato in moltissime culture e religioni per ripulire gli strumenti rituali e gli spazi sacri dall’energia negativa. La procedura è molto semplice. Accendi l’incenso e lascia che il flusso del suo fumo avvolga le pietre, portando via ogni impurità.


Possiamo scegliere di utilizzare incenso in stick, smudges o incensi in grani di origine naturale in base ai nostri intenti. Scegliere un incenso naturale per i nostri rituali è molto importante, meno contaminato è il prodotto che usiamo, più efficaci saranno la sue proprietà. 

3. Purificare con il riso

La pulizia con il riso è adatta a tutti i tipi di cristalli. In particolare, si ritiene che sia un metodo benefico per le pietre morbide e i cristalli di protezione. Sarà sufficiente immergere i cristalli in una ciotola di riso integrale e lasciarli lì per circa 24 ore. Una volta concluso il rito, sarà necessario smaltire il riso per liberarci dalle energie negative che ha assorbito.


Molti utilizzano questa procedura sostituendo il riso con il sale grosso. Noi sconsigliamo di utilizzare il sale come metodo di purificazione, poichè essendo corrosivo per natura, potrebbe risultare troppo aggressivo sui cristalli delicati.

Il sale tuttavia resta lo strumento ottimale per una pulizia energetica di fondo. Utile ad esempio per pulire la superficie degli specchi, in quanto azzera le antiche memorie visive immagazzinate al loro interno.

4. Oli essenziali

Alcuni oli essenziali hanno una spiccata azione purificante che favorisce la rimozione delle energie stagnanti e dissonanti. Puoi utilizzare gli oli essenziali per la purificazione che preferisci, o quelli che meglio corrispondono al tuo intento.


Alcune miscele, come ad esempio Crystal Cleansing di Starchild, rappresentano una scelta sicura, poiché abilmente preparate secondo le corrispondenze del caso.

5. Ricaricare i cristalli alla luce del Sole o al chiaro di Luna

Uno dei metodi più tradizionali per ricaricare i cristalli è usare le energie del Sole o della Luna.

La Luce del Sole è consigliata con pietre dai colori caldi come cristalli gialli, rossi e arancioni. Assicuriamoci di non lasciarli al Sole per un periodo di tempo troppo lungo, poiché potrebbero sbiadirsi. L’ideale sarebbe coprire le pietre con un panno bianco ed esporli alla luce dell’alba e del tramonto.

La pulizia al chiaro di Luna è un metodo delicato, ma può essere particolarmente efficace durante le fasi di Luna Piena. Quando la Luna è luminosa e con pieno potenziale, può ricaricare l’energia dei nostri cristalli. Esponiamo le pietre sotto il Plenilunio e ritiriamole prima dell’alba, in questo modo l’energia Yang del Sole non comprometterà l’energia Yin assorbita dai raggi lunari.


Perché è importante purificare regolarmente i cristalli

La purificazione dei cristalli ha due importanti valenze: da un lato rimuove le impurità fisiche, come ad esempio polvere o sporcizia, esaltando la bellezza naturale di ogni pietra; dall’altro effettua una pulizia a livello energetico poiché elimina le negatività e le cattive vibrazioni accumulate nel tempo.

Più spesso usiamo una pietra, più energia raccoglie. Purificare e ricaricare regolarmente le nostre pietre è l’unico modo per riportare i cristalli al loro stato naturale, perciò, una buona regola, è quella di eseguire la pratica almeno una volta al mese.

Segui il tuo intuito

Tutti i metodi di purificazione elencati in questo articolo sono validi, ma ti consigliamo, come sempre, di affidarti al tuo intuito. Pietre e cristalli sono uno strumento intimo e personale, se stai ancora cercando il metodo di purificazione più adatto a te fidati di ciò che sembra più giusto, o in sintonia con le tue pratiche e i tuoi intenti.

Avvisami quando un articolo torna disponibile Ti informeremo appena il prodotto tornerà ad essere disponibile nel nostro catalogo. Lasciaci la tua email e ti ricontatteremo noi!